Vedersi esaudire un desiderio senza chiederlo…

Qualche giorno fa camminando per la Isla, ho trovato “per caso” qualcosa che cercavo da tempo… a volte sembra che sia lei a farmi incontrare i miei desideri…

L’ho riconosciuta subito ma poche sono state le persone che hanno indovinato cosa fosse quella massa di metallo appoggiata in un prato, legata con del fil di ferro e colorata del mio colore preferito, il ColoRust, i cui diritti, in questo caso, sono tutti del Tempo.

Era li, abbandonata a terra, il prato stesso è diventato il suo letto, legata e colorata dal tempo sembrava mi dicesse… eccomi, ora sono pronta per te… “Portami via”

C o m e   f a i   a   l a s c i a r l a   l i . . .

avrà ospitato, per non si sa quanti anni, materassi e persone di ogni età, magari sarà stata complice di nuove vite, confessioni e sogni di grandi e piccini  …

Non so ancora come la chiamerò e cosa farò con questa rete di maglia arrugginita, so solo che un giorno avrà una nuova vita.

Portata a casa, gli ho regalato il suo primo momento da protagonista…il suo primo servizio fotografico.

 

Ovviamente il giorno in cui l’incontrai, con me c’era il mio Angelo Custode Esploratore, Nadia e con lei Margherita, un altro dono della Isla, il primo incontro appena sbarcati.

 

L’Isla ogni giorno mi dona qualcosa di unico…Grazie Grazie Grazie