Il Nicaragua, come tutto il terzo Mondo è un luogo da vivere e farne una esperienza di vita, dal nulla può apparire tutto, come per quest’asse di legno scoperta in questa “falegnameria” veramente unica rispetto alle nostre solite falegnamerie.

L’ho divisa in 4 pezzi per portamela in valigia a casa ed ora che la vedo qui è ancora più bella.

Vorrei realizzare un’altra lampada della Collezione Luce al Cubo così insieme a quella in Quercia e quella in Olivastro di Minorca diventano tre pezzi unici.

L’asse che ho portato dal Nicaragua è veramente unica e assai complessa da lavorare per via della sua forma completamente irregolare, nasconde un colore molto simile alla ruggine che appare solo dopo averla bagnata, speriamo che il mio Flat magico possa riprodurre queste sfumature incredibili.

Le fessure dei tarli sono giganti e a volte oltrepassano da parte a parte tutta la tavola, creando, ad opera terminata, un effetto luce unico.

Non vedo l’ora di incominciare a lavorarla e trasformarla per dargli nuova vita… Grazie Grazie Grazie

 

Se la vuoi vedere finita clicca qui NICA